Vai al contenuto

Bonus Prima Casa Under 36: tutto quello che c’è da sapere

Bonus Prima Casa Under 36: tutto quello che c'è da sapere

l mercato immobiliare italiano ha sempre riservato grande attenzione ai giovani acquirenti, e una delle misure più rilevanti per favorire l’accesso alla proprietà è il Bonus Prima Casa under 36.

Questo incentivo è stato esteso fino al 31 dicembre 2024, offre ai giovani di età inferiore ai 36 anni la possibilità di acquistare la loro prima abitazione con notevoli vantaggi fiscali e condizioni di mutuo agevolate.

Ma si tratta davvero di una proroga? Vediamolo insieme.

Cos’è il Bonus Prima Casa Under 36?

Il Bonus Prima Casa under 36 è un’agevolazione che mira a facilitare l’acquisto della prima casa da parte dei giovani, offrendo condizioni vantaggiose per i mutui e una serie di benefici fiscali.

Requisiti per Accedere al Bonus

Per beneficiare del Bonus Prima Casa under 36, è necessario soddisfare i seguenti requisiti:

  1. Età: L’acquirente deve avere meno di 36 anni al momento della stipula del contratto di acquisto.
  2. Proprietà Immobiliare: Non deve essere proprietario di altri immobili residenziali su tutto il territorio nazionale.
  3. Uso dell’Immobile: L’abitazione acquistata deve essere destinata a uso abitativo e deve diventare la residenza principale dell’acquirente.
  4. Tipologia di Immobile: L’immobile non deve appartenere alle categorie catastali considerate di lusso (A1, A8, A9).
  5. Importo del Mutuo: Il mutuo stipulato non deve superare i 250 mila euro.

Vantaggi Fiscali e Condizioni Agevolate

Il Bonus Prima Casa under 36 prevede una serie di vantaggi fiscali e condizioni agevolate!

I sottoscrittori avranno l‘esenzione dall’imposta di registro, vale a dire nessun costo per l’imposta di registro, che normalmente sarebbe pari al 2% del valore catastale dell’immobile.

Una seconda esenzione è quella dall’imposta ipotecaria e catastale, in quanto queste imposte, normalmente dovute all’atto della registrazione dell’acquisto, sono azzerate.

Inoltre, per gli acquisti soggetti a IVA, è riconosciuto un credito d’imposta di importo pari all’IVA corrisposta.

Prolungamento fino al 31 Dicembre 2024

Il Bonus Prima Casa under 36 è stato prolungato fino al 31 dicembre 2024. È importante sottolineare che questo prolungamento non è un rinnovo ma una continuazione della misura, che mantiene valide tutte le regole precedenti.

I benefici si applicano anche ai contratti definitivi stipulati entro il 31 dicembre 2024, a condizione che il contratto preliminare sia stato sottoscritto e registrato entro il 31 dicembre 2023.

Inoltre, per chi ha stipulato l’atto definitivo tra il 1° gennaio 2024 e il 29 febbraio 2024 e ha pagato le relative imposte senza fruire dell’agevolazione, pur avendone i requisiti, è previsto un credito d’imposta pari alle imposte corrisposte in eccesso. Questo credito sarà utilizzabile nel 2025 secondo le modalità previste per il credito IVA in caso di cessione soggetta a quel tributo.

Procedura per Richiedere il Bonus

Per richiedere il Bonus Prima Casa under 36, è possibile seguire due percorsi:

  1. Tramite l’Agenzia delle Entrate: Consultando il sito dell’Agenzia delle Entrate e seguendo la procedura predisposta per la richiesta delle agevolazioni fiscali.
  2. Tramite la Banca: Rivolgendosi direttamente alla propria banca di fiducia, che potrà fornire assistenza nella stipula del mutuo e nella richiesta del bonus.

E se non ho i requisiti per accedere al bonus?

Se non rientri nei requisiti del Bonus Prima Casa under 36, non scoraggiarti: acquistare una casa è comunque un’opzione vantaggiosa da considerare.

Come noi di Grandi Agenzie ti abbiamo spiegato in un altro articolo, l’acquisto di una proprietà presenta molteplici benefici rispetto alla locazione.
Innanzitutto, quando compri una casa, stai investendo i tuoi soldi in qualcosa che alla fine ti appartiene. Questo significa che ogni pagamento che effettui, anziché essere una spesa senza ritorno, contribuisce a costruire il tuo patrimonio personale.

Al contrario, vivere in affitto comporta il versamento mensile di un canone per un immobile che non diventerà mai tuo. Nonostante l’apparente flessibilità, l’affitto non offre alcun ritorno economico a lungo termine.

Investendo nell’acquisto di una casa, invece, puoi accumulare valore nel tempo, sia attraverso l’apprezzamento del mercato immobiliare, sia grazie ai miglioramenti che deciderai di apportare alla tua proprietà.

Altri motivi per i quali dovresti comprare casa a Parma? Ne abbiamo parlato ampiamente in un nostro articolo.

Vendere casa a Parma

Se in futuro deciderai di trasferirti in un’altra città o di cambiare casa, la tua proprietà a Parma potrà diventare una preziosa risorsa economica. Potrai scegliere di venderla, realizzando un profitto, oppure di affittarla, generando un reddito passivo.

In questo contesto, Parma rappresenta un’opportunità particolarmente interessante. La città è molto appetibile dal punto di vista immobiliare, grazie alla sua vivace economia, alla presenza di importanti istituzioni universitarie e alla qualità della vita che offre.

La domanda di affitti è costantemente alta, rendendo l’investimento immobiliare a Parma un’opzione sicura e redditizia.

Acquista casa con Grandi Agenzie

Quindi, anche se non puoi beneficiare del Bonus Prima Casa under 36, valutare l’acquisto di una casa rimane una scelta intelligente e strategica.

Vieni a trovarci presso la nostra agenzia immobiliare: i nostri esperti sono pronti ad assisterti nella ricerca della proprietà perfetta per le tue esigenze, e a guidarti attraverso ogni fase del processo di acquisto.


1643100039320

Cristian Albertelli
Agente Immobiliare Grandi Agenzie
W: albertelli.grandiagenzie.it
M: albertelli@grandiagenzie.it
T: 3474651630

× How can I help you?